Questa sezione contiene link ad articoli di studio dove sono stati utilizzati nostri strumenti e/o riguardo ai nostri strumenti.

 


Monitoraggio Sismico 

Monitoraggio Sismico di un sito sperimentale di stoccaggio di CO2 ad Hontomin (Nord della Spagna).
Ulteriori approfondimenti in questo documento.


Analisi di rumore e vibrazioni indotte su edifici da opera di demolizione

Poster esposto al 41° Convegno Nazionale Associazione Italiana di Acustica

 


Sistema di allerta precoce realizzato in Nicaragua

Questo documento, in spagnolo, illustra la realizzazione di un progetto di allerta precoce per eventi naturali meteo-sismici. Il progetto è stato realizzato utilizzando alcune nostre strumentazioni.


 

Studio degli effetti topografici di sito a Castelvecchio Subequo (AQ)
Questo documento riguarda uno studio effettuato dall’IGAG (Istituto di Geologia Ambientale e Geoingegneria del CNR) nel sito di Castelvecchio Subequo (AQ) in cui le misure di microtremore sono state eseguite con il nostro strumento SL06.


 

Norwegian Technical Report N.20
Questo documento illustra nel dettaglio le problematiche insite nella codifica di datablock miniSEED e la compressione dati sismici tipo Steim1 e Steim2. Questo protocollo di trasmissione è relativamente complesso e l’articolo vuole aiutare la comprensione del formato specialmente dipanando la questione della codifica Little-Endian rispetto alla Big-Endian.
(articolo per programmatori)


 

Norwegian Technical Report N.21
Questo documento illustra un sommario delle funzionalità di SEISLOG in ambiente Linux Embedded.


 

Norwegian Technical Report N.25
Shallow shear velocity structure in two sites of Khartoum, Sudan using methods of seismic dispersion and ambient noise.
L’articolo menziona l’uso della nostra strumentazione per lo scopo suddetto.


 

Norwegian Technical Report N.25b
Questo documento contiene una descrizione della stazione sismica nell’isola di Jan Mayen istallata nel 2005.


 

Norwegian Technical Report N.26
Questo documento illustra un test comparativo di risoluzione fra sensori sismici di vario tipo comparando un sensore larga banda STS2 con registratori di segnale equipaggiati con sensori da 4.5Hz e da 2.0Hz di frequenza propria. È un articolo chiave per comprendere come sia possibile eseguire indagini di rumore di fondo fino a frequenze molto basse (inferiori a 0.2Hz, 5 secondi) con sensori di frequenza propria relativamente elevata.


 

Valutazione della soglia di clipping dei sensori SS45 uniti al recorder SL06
Questo documento, redatto dall’Istituto di Oceanografia Sperimentale di Trieste, valuta il livello massimo di segnale rilevabile con una stazione SL06 equipaggiata con geofoni da 4.5Hz.